Il giardino laboratorio

Il contesto in cui vivo ha un’importanza vitale, per questo all’inizio del mio percorso ho sentito la necessità di disegnarmi “una quinta”: il mio giardino-laboratorio.

Mi trovo circondata da un caleidoscopio di forme, trame e colori in continua trasformazione, una vera esperienza sensoriale.

Io che ho intatta la curiosità di una bambina, trovo nel giardino continui momenti di sorpresa: è come entrare in una bolla magica dove il tempo si ferma e gli stimoli sono infiniti.

La mente è attivamente coinvolta anche quando non uso le mani, non resta mai passiva in giardino. Il corpo subisce invece un’attrazione, in questo inverno che non vuole arrivare:

vengo spinta fuori casa non solo dai fiammanti colori di foglie e frutti, ma anche dal protrarsi delle fioriture, predilette le instancabili rose antiche.

Liviana

Scrivi il tuo commento

© MAT di Liviana Troffei & C. - P.Iva 03910630403

Privacy Policy - Cookie Policy